Studio Dott. A. Broccio - Homepage
Chi Siamo Servizi Specializzazioni Patologie Contatti
Patologie trattate
Retinopatia diabetica
Miopia
Ipermetropia
Glaucoma
Degenerazione Maculare Senile
Cheratocono
Cheratite
Cataratta
Cheratite

La degenerazione nodulare di Salzmann è una malattia degenerativa della cornea che talvolta si presenta come una conseguenza tardiva di una cheratite protratta, ma può spesso presentarsi come forma "idiopatica" (ossia, senza alcuna causa apparente). Le cause più comuni includono la flittenulosi, il tracoma e la cheratite interstiziale. La degenerazione può apparire dopo anni di cheratite attiva subclinica. Può essere bilaterale ed è più comune nelle donne di mezza età o anziane. I noduli sono di colore grigio-bianco o blu-bianco ed elevati, e possono associarsi a ricorrenti fenomeni di erosione (ulcere corneali). Spesso si sviluppano in una configurazione quasi circolare nella zona centrale o paracentrale della cornea e alle estremità dei vasi di un panno congiuntivale. Il trattamento per i casi lievi è la lubrificazione degli occhi con dei buoni sostituti lacrimali, anche se in casi più gravi può essere indicata una cheratectomia superficiale. Questa forma di degenerazione corneale può ripresentarsi dopo intervento di cheratoplastica.
News
spaziatore
[15-4-2010] Le cellule staminali possono favorire la guarigione delle malattie retiniche
Louisville, KY — Secondo i ricercatori dell'Università di Louisville, le cellule staminali estratte dal femore possono favorire i processi
[12-4-2010] Le lenti bifocali nei bambini possono rallentare l'evoluzione della miopia
Secondo una recente ricerca, l'uso di lenti bifocali sembra rallentare la progressione della miopia nei bambini.
[9-4-2010] Il laser femtosecond è efficace nella presbiopia
BUDAPEST, Ungheria — In base ai dati raccolti da uno studio multicentrico in Germania, il laser femtosecond IntraCor ha dimostrato risultati validi e stabili nella correzione della presbiopia.
Approfondimento
L'occhio, come è fatto
L'occhio è un sistema complesso e in delicato equilibrio, costituito da numerose strutture che concorrono a realizzare una funzione importante: trasformare i raggi luminosi che giungono dall’esterno in segnali da trasmettere al Sistema nervoso centrale per permetterci di vedere. La fase più complessa del processo visivo si realizza nella retina.
Segue    
Copyright 2010 | Broccio Dr. Antonino | Tutti i diritti riservati | P. IVA 02888820830 | Privacy | Cookie Privacy | Condizioni di utilizzo
Progetto e Applicazione AMS Consulting Srl